Turismo, Cultura e Sport. L'Abruzzo si fa destinazione

In Abruzzo il Pil turistico pesa per otto punti percentuali, ed ogni punto equivale a 250 mila euro. Sono 45 mila le imprese attive nel settore agro-turistico mentre 2.400 strutture ricettive garantiscono 109 mila posti letto.

Dopo la pesante battuta d'arresto post terremoto, è in crescita anche il dato delle presenze turistiche mentre il numero degli stranieri, pari al 13 per cento, è destinato a risalire.

La Giunta regionale crede nel disegno di collocazione turistica dell'Abruzzo e per incentivarlo ha stanziato - grazie al programma PAR FAS 2007/2013 - risorse pari a 21.755.155 euro per progetti di valorizzazione turistica, al fine di conferire al territorio un carattere definibile e riconoscibile sul mercato italiano e straniero.

La Giunta regionale ha sostenuto anche progetti di finanziamento connessi all'accrescimento di attività ed eventi sportivi, come i Giochi del Mediterraneo, che sono entrati ormai nella tradizione delle manifestazioni regionali.

La somma totale degli impegni di spesa assunti a favore della valorizzazione dello sport abruzzese è stata di 7.483.887 euro.

Il recupero di gioielli architettonici che rappresentano il patrimonio di storia e memoria della Regione Abruzzo è tra le priorità dell'attuale Giunta regionale. La Badia di Papa Celestino V di Sulmona, il Castello della Monica di Teramo, il Teatro Michetti di Pescara sono solo alcuni dei progetti di ri-funzionalizzazione per i quali sono stati assunti impegni di spesa rilevanti che restituiranno al territorio e alla comunità pezzi importanti di identità.

Grazie al programma PAR FSC 2007/2013 sono state stanziate risorse pari a 18.253.097 euro: finanzieranno 22 progetti di valorizzazione culturale.